Ammonimenti
Tipologia : Paragrafi/Articoli
Data pubblicazione : 12/11/1919

Ammonimenti

«Corriere della Sera», 12 novembre 1919

 

 

 

«Per vivere così, tanto vale dare il voto ai partiti della rivoluzione!» Così parlando coloro che si lamentano del caro – viveri, della difficoltà di trovar casa e di tutti quegli inconvenienti e malanni che contraddistinguono un’epoca agitata come la presente. Pensino però che non si è mai fatta nessuna rivoluzione e non hanno mai vinto i partiti veramente rivoluzionari senza che il caro – viveri, le difficoltà della vita non crescessero a dismisura. Se in Italia i prezzi sono saliti del 100 e del 200 per cento in media, in Ungheria ed in Russia sono cresciuti del 1.000 e del 2.000 per cento. Se un chilogrammo di pane costa in Italia 80 o 90 centesimi, un uovo 50 centesimi e giunse a costare 1 lira, in Russia gli stessi alimenti costano le decine e le centinaie di lire; e le malattie contagiose e la tisi sono ben altrimenti distruttive che da noi. La vittoria del partito socialista rivoluzionario vorrebbe dire anche da noi distruzione di fabbriche e diminuzione di produzione per la mancanza di competenze direttive e di risparmio. Una generazione intera sarebbe condannata alla miseria più atroce prima di poter ritornare ad uno stato di cose tollerabile.

Torna su