Ammonimenti
Tipologia : Paragrafi/Articoli
Data pubblicazione : 16/01/1920

Ammonimenti

«Corriere della Sera», 16 gennaio 1920

 

 

 

Molti dicono:

 

 

io posseggo buoni del tesoro i quali mi danno un buon frutto e di cui mi e` assicurato il rimborso a data fissa. Perché dovrei cambiarli in titoli del prestito, che sono soggetti ad oscillazioni di prezzo e mi possono cagionare una perdita il giorno in cui li volessi realizzare? Noi non diciamo che tutti i buoni del tesoro si debbano convertire in prestito 5%. Coloro che hanno assoluto bisogno di avere la somma rimborsata ad una data scadenza, tengano pure i buoni del tesoro. Ma vi sono molti altri i quali hanno comperato buoni del tesoro per fare un impiego di capitale. Tenendo i buoni, essi fra un anno, fra sei mesi potrebbero trovarsi imbarazzati a dover cercare un altro impiego, e forse ad interesse molto minore. Il prestito invece da un interesse sicuro del 5,80% sino a tutto il 1931. Perciò le conversioni dei buoni del tesoro nel nuovo prestito dovrebbero essere larghissime.

Torna su