Ammonimenti
Tipologia : Paragrafi/Articoli
Data pubblicazione : 05/02/1920

Ammonimenti

«Corriere della Sera», 5 febbraio 1920

 

 

 

Coloro i quali desiderano assicurarsi contro l’eventualità di dovere partecipare ad un futuro prestito forzoso, sottoscrivano largamente al presente prestito volontario e richieggano all’atto della sottoscrizione una dichiarazione dell’Istituto consorziato, dalla quale risultino l’avvenuta sottoscrizione, l’ammontare di questa, i tagli e i rispettivi numeri d’ordine dei titoli che vengono loro consegnati, in modo da potere eventualmente identificare i titoli stessi in avvenire. Se si rendesse necessario un prestito forzoso, il sottoscrittore, per esimersene, dovrà esibire i titoli acquistati e corroborarli col certificato dell’avvenuta sottoscrizione, dimostrando così di non avere comprato i titoli in seguito, ma proprio oggi, mentre dura la sottoscrizione. È evidente, perciò il vantaggio di partecipare immediatamente con tutte le proprie forze al sesto prestito volontario nazionale.

Torna su