Ammonimenti
Tipologia : Paragrafi/Articoli
Data pubblicazione : 19/02/1920

Ammonimenti

«Corriere della Sera», 19 febbraio 1920

 

 

 

Gli italiani che vivono all’estero vedono diminuire, a causa dell’aumento dell’aggio, la somma che essi devono spendere per l’acquisto di titoli del sesto prestito nazionale. Cresce quindi la loro possibilità di venire in aiuto delle finanze italiane. L’italiano abitante in Svizzera può con 28-29 franchi circa comprare un titolo da nominali 100 lire. Chi abita in Inghilterra ottiene lo stesso titolo versando appena 1 lira sterlina e 6 scellini, invece di circa 4 sterline, quanto dovrebbe pagare alla pari. L’italo – americano con appena 4 dollari e 70 cents compra quel titolo che in tempi ordinari dovrebbe pagare quasi 20. Tutti costoro hanno, oltre il vantaggio del buon reddito, la probabilità di un enorme aumento nel valore nominale del loro titolo. A mano a mano che la lira tornerà alla pari, coloro che avranno speso 28 franchi svizzeri, 1 lira sterlina e 6 scellini o 4.70 dollari, tendono ad avere 100 franchi, 4 lire sterline e 20 dollari. Ci vorrà del tempo prima che ciò si verifichi; ma la possibilità esiste.

Torna su