Ammonimenti
Tipologia : Paragrafi/Articoli
Data pubblicazione : 22/02/1920

Ammonimenti

«Corriere della Sera», 22 febbraio 1920

 

 

 

Finché dura la pubblica sottoscrizione, bisogna evitare di fare acquisto di titoli del prestito di seconda mano. Trattasi di titoli sottoscritti per ostentazione, per fare risultare che si è sottoscritto e non colla intenzione di tenere. Anche se vengono offerti col vantaggio di qualche centesimo, è bene perciò evitare di comperarli. In questo momento importa che tutte le somme disponibili vadano al tesoro dello Stato. Se si compera un titolo di seconda mano, lo Stato non incassa nulla. Coloro che vogliono disfarsi dei titoli sottoscritti, aspettino almeno che sia passato qualche mese e che si sia formato nuovo risparmio, che oggi ancora non esiste e non può oggi investirsi perciò nel prestito.

Torna su