Tratto da:

Cronache economiche e politiche di un trentennio (1893-1925), vol. VII

Corriere della Sera

Miliardo, bilione, ecc.

«Corriere della Sera», 9 marzo 1924

Cronache economiche e politiche di un trentennio (1893-1925), vol.VII, Einaudi, Torino, 1963, pp. 634-635

 

 

 

Signor direttore,

 

 

Poiché mi continuano a giungere domande di schiarimenti intorno al significato dei numeri astronomici miliardo, bilione, trilione, ecc., non è forse inopportuno pubblicare in un quadrettino la traduzione di un rapporto del signor Edward G. Eichelberger nel Commerce Reports del dipartimento americano del commercio. La questione è oggi praticamente importante per il commercio, allo scopo di evitare errori di interpretazione di prezzi di bollettini, fatture, ecc. Il rapporto americano non vuole affatto rispondere al quesito: «che significato debbono avere le parole bilione, trilione, ecc.?» Questo è problema per gli scienziati come oggetto di studio, per le convenzioni internazionali come oggetto di deliberazione. Esso risponde invece all’altra domanda: «quale significato si dà a quelle parole nell’uso comune dei diversi paesi?» Rispondere a questa seconda domanda è la sola cosa possibile oggi; e la sola praticamente utile. Ecco ora la risposta:

 

 

Cifra I seguita da

 

Uso inglese

Uso tedesco

Uso Stati Uniti

Uso francese

3 zeri

 

mille

mille

mille

mille

6 zeri

 

milione

milione

milione

milione

9 zeri

 

mille milioni

miliardo

bilione

miliardo

(talvolta bilione)

12 zeri

 

bilione

bilione

trilione

trilione

15 zeri

 

mille bilioni

biliardo

quadrilione

quadrilione

18 zeri

 

trilione

trilione

quintilione

quintilione

 

 

L’uso italiano, a cui il rapporto americano non accenna, mi pare sia uguale all’uso francese. L’uso americano è, in sostanza, il medesimo, con la sola differenza che dove noi adoperiamo consuetamente la parola «miliardo» e solo per eccezione e come sinonimo quella «bilione», gli americani usano sempre la parola «bilione». Gli inglesi ed i tedeschi intercalano tra il milione e il bilione, tra il bilione e il trilione, l’unità «mille milioni» e «mille bilioni». Una bella confusione delle lingue, in verità; accresciuta da eventuali differenze nelle abbreviazioni e nella punteggiatura. Tedeschi, americani e francesi usano l’abbreviazione Mill. per milione; i tedeschi quella Mrd. per il loro miliardo. Gli americani per scrivere 1.000 usano dopo l’unità mettere la virgola, i tedeschi il punto. Viceversa, per scrivere 100 marchi o lire o franchi o dollari e 25 pfennings o centesimi, i tedeschi mettono dopo il 100 la virgola e gli americani il punto. Nelle trasmissioni telegrafiche la diversità può produrre qualche confusione.

Torna su