Relazione per la presentazione di Vincenzo Tangorra, Trattato di scienza della finanza

Tratto da:

Atti della R. Accademia delle scienze di Torino

Data di pubblicazione: 01/01/1914

Relazione per la presentazione di Vincenzo Tangorra, Trattato di scienza della finanza

«Atti della R. Accademia delle scienze di Torino», vol. 50, 1914, p. 1121 (tomo II, p. 368)

 

 

 

Il Socio Einaudi, anche a nome del Socio Ruffini, presenta il volume primo del Trattato di scienza della finanza del Prof. Vincenzo Tangorra, ordinario nella R. Università di Pisa. Il Socio Einaudi si compiace di segnalare alla Classe questo primo volume di un trattato destinato a prendere uno dei primissimi posti nella letteratura scientifica italiana finanziaria, come quello che unisce alla sistematicità della trattazione la profondità delle indagini, la compiutezza della bibliografia e la esposizione critica delle dottrine più recenti, e che è sopra tutto notevole per la fusione del punto di vista economico con quello giuridico. Sotto questo rispetto il trattato del Tangorra emerge fra tutti. L’autore ha saputo dimostrare quale ampia messe di principii e di nozioni si possono ricavare dall’innesto del diritto amministrativo su quello finanziario e dalla conoscenza degli ordinamenti finanziari per il progresso della scienza delle finanze.

Torna su